Questa pagina presenta lo studio svolto sul rilevamento e sulla traiettoria della deriva di A-76, utilizzando una serie di immagini Sentinel-1.Le analisi delle immagini geo-referenziate ci danno modo di ottenere informazioni importanti sullo stato e le variazioni nella forma dell'iceberg e completano la nostra conoscenza dei tassi di fusione e dissoluzione. In particolare dati interessanti come la distanza percorsa (calcolata considerando il centro dell'iceberg), la misura dell'area, la variazione delle dimensioni (lunghezza massima, larghezza massima) possono essere estrapolati dalle immagini ottenute dall'acquisizione satellitare tramite l'applicazione di differenti metodologie.

La sovrapposizione di immagini geo-referenziate acquisite nel tempo, evidenziano lo spostamento dell'iceberg. Questo studio interessa il periodo compreso tra maggio 2021 e giugno 2022. Le date di acquisizione nel 2021 sono: 26 maggio, 3 agosto, 10 ottobre e 12 dicembre; nel 2022: 2 gennaio, 7 febbraio, 11 marzo, 28 aprile, 15 maggio, 27 maggio, 12 giugno e 26 giugno.

Da maggio a 201 a Gennaio l'A76 si muove verso nord, da gennaio la traiettoria si acquisisce una direzione nord est (forse per correnti?)

proseguendo poi nella stessa direzione fino a giugno. Nell'ultima immagine analizzata (26 giugno 2022), l'iceberg A-76 era prossimo a raggiungere la latitudine dell'estremità settentrionale della Penisola Antartica.

Lo spostamento dell’iceberg è stato misurata in base alle coordinate del centroide, per un periodo di quattordici mesi (da maggio 2021 a giugno 2022). La distanza totale percorsa e la velocità media della deriva dell’iceberg sono rispettivamente di circa 1539,6 km e 3,88 km/giorno. Il valore medio dell'area dell'iceberg è di 3458,5 km2, con una deviazione standard di 15,4 km2.
 

 Il video del viaggio di A76