L’Antartide è il continente più a sud del pianeta Terra.

Quasi al centro dell’Antartide è posizionato il polo sud geografico, il punto di intersezione della superficie della Terra con il suo asse di rotazione. Il Polo Sud si trova a 1235 km dalla costa più vicina ed è situato sull'altopiano polare (altezza 2800 m).

Qui la temperatura può scendere fino a -75°C, ma la temperatura più bassa del mondo, -89°C, è stata registrata in una stazione antartica ancora più remota, Vostok.

Il polo sud geografico, collocato vicino alla Amundsen-Scott Pole Station, dista circa 2858km dal polo sud magnetico, il punto sulla superficie terrestre in cui direzione del campo magnetico terrestre e’ verticale e rivolto verso l’alto.

A causa dell'inclinazione dell’asse di rotazione terrestre (23°27’) rispetto al piano dell’orbita, la regione antartica, come quella artica, riceve la luce del Sole principalmente in due periodi dell’anno: la primavera e l’estate australe (dal 21 settembre al 23 marzo) quando la calotta polare antartica è rivolta verso il Sole. Nel resto dell’anno la regione polare rimane in ombra (notte polare). L’alternanza di questi periodi di luce e buio contribuisce a determinare il clima delle regioni polari.

La regione antartica è una regione fredda e remota formata dal Continente Antartico e da un vasto oceano che lo circonda, l'Oceano Australe. Il vero confine dell'Antartide è infatti un limite oceanografico noto come Convergenza Antartica o Fronte Polare Antartico.

  • La Convergenza Antartica e’ una area di mare larga circa 40 km che circonda l’Antartide fra i 45 ° e 60° Sud, percorsa da una intensa corrente oceanica che ruota in senso orario. La transizione tra masse d’acqua distinte per differenze di temperatura ed altre proprietà chimico-fisiche è sufficiente per creare una barriera fra l’Oceano Antartico e gli altri oceani (Atlantico, Pacifico ed Indiano), isolando in larga misura il continente Antartico.

    La Convergenza Antartica, esiste da circa 20 milioni di anni. Durante questo periodo ci sono stati pochi scambi di vita marina da un lato all'altro. Ciò rende l’Antartide un’area geografica unica per gli studi sulla evoluzione e l’adattamento degli organismi.

    La calotta glaciale antartica che ricopre l’intero continente non e’ statica ma e’ sempre in movimento. I ghiacciai, come enormi fiumi di ghiaccio fluiscono dall'interno del continente e raggiungono le coste. Al termine del loro percorso, i ghiacciai si protendono in mare e formano estese piattaforme di ghiaccio all'interno delle insenature o in prossimità delle isole costiere, alle quali sono ancorate. Quando queste si frantumano, ai bordi estremi, si formano grandi iceberg tabulari che si disperdono in mare. Questi iceberg hanno una superficie piatta e sono generalmente delimitati da una falesia di ghiaccio che si sviluppa per alcune decine di metri al di sopra del livello del mare ma circa il 90% della loro massa si trova sotto la superficie dell'acqua.